Il castagnaccio: la ricetta di Federico

Il Castagnaccio: la ricetta di Maria

Tipico piatto autunnale, il Castagnaccio è un vero piacere per il palato! Presente in diverse varianti, questo dolce è assolutamente da provare. Come si prepara? Qual è la sua storia? Ecco tutte le informazioni.

Da dove nasce il Castagnaccio?

Come detto poco fa, il Castagnaccio è un piatto che si prepara prettamente in autunno ma non solo. È fatto con farina di castagne, pinoli, uvetta e anche rosmarino. Nasce come piatto povero, probabilmente di origine contadina e le prima tracce di questo dolce risalgono al 1500. Pare sia stato pensato e realizzato da un certo Pilade da Lucca; dal 1800 in poi, verrà arricchito anche con uvetta e pinoli e si diffonderà pian piano in tutta Italia. Il Castagnaccio è un dolce caratteristico di Liguria, Toscana, Emilia Romagna e Piemonte e varia a seconda della zona geografica.

Inizialmente esistevano due versioni di questo sfizioso “pane”: una era caratterizzata dall’uso di una grande teglia, l’altra invece era formata do piccoli “tondini” molto sottili, cotti velocemente. Entrambe le varianti provenivano da Altopascio, Fucecchio e altre località senesi. Pinoli e uvetta furono aggiunti in seguito per rendere il dolce ancora più gustoso. Una leggenda narra che le piccole foglie del rosmarino presenti nel Castagnaccio fungano da filtro d’amore e, così, il giovane che riceve il dolce dalla ragazza se ne innamorerà perdutamente.

Questa sorta di torta nata dalla tradizione povera era nominata anche pane di legno o pane dei poveri, proprio per la semplicità degli ingredienti e della procedura per realizzarla. La ricetta originale, effettivamente, era davvero semplice: farina di castagne, acqua, olio e rosmarino. Ovviamente il risultato non prevede una focaccia alta e soffice ma una focaccia bassa e abbastanza umida dal gusto delicato. Questo piatto può poi esser abbinato a creme dolci ma anche al salato (provatelo con affettati e formaggi quando è ancora tiepido). Pochi ingredienti per un piatto davvero top!

Come preparare il castagnaccio con la ricetta di Federico

Vediamo qui la ricetta di Maria per realizzare il Castagnaccio, ecco gli ingredienti:

  • 300 gr di farina di castagne
  • 380 gr di acqua fredda
  • 4 cucchiai di zucchero
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 40 gr di uvetta
  • pinoli 40 gr
  • 40 g di gherigli di noce
  • 2 rametti di rosmarino
  • 1 pizzico di sale

Procedimento

Iniziate la preparazione del castagnaccio mettendo a bagno l’uvetta in acqua fredda e tostando i pinoli in un padellino antiaderente. In una ciotola setacciate la farina di castagne e unite un pizzico di sale, lo zucchero, 2 cucchiai di olio e l’acqua.

L’acqua va aggiunta a filo, poca alla volta, continuando a mescolare con una frusta per evitare la formazione di grumi. Dovrete ottenere un composto fluido ma non eccessivamente liquido. Unitevi la metà dell’uvetta strizzata, dei pinoli e delle noci. Mescolate bene.

Ungete con olio una teglia rotonda di 26 cm di diametro, versatevi il composto e guarnite la superficie con le noci, i pinoli e l’uvetta rimasti e con gli aghetti di rosmarino. Terminate con un filo d’olio e passate a cuocere in forno preriscaldato a 180° per 35 minuti, fino a quando sulla superficie non si saranno formate delle piccole crepe.

Sfornate il castagnaccio e lasciatelo raffreddare prima di servirlo.

 

Acquista i nostri pinoli per le tue ricette:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *